Tra il Pentagramma e la Penna

il blog di Domenico A. Di Renzo

Stromboli

Mese: Settembre 2019 Pagina 1 di 2

TIN aperte H24

TIN aperte H24

Ho deciso di sostenere tramite il mio blog (e non solo!) la campagna di sensibilizzazione di Vivere Onlus – Coordinamento Nazionale delle Associazioni per la Neonatologia a favore dell’apertura H24 di tutti i reparti di Terapia Intensiva Neonatale (TIN).

DI COSA SI TRATTA?
Chi non ha vissuto l’esperienza – diretta o indiretta – di un parto prematuro molto probabilmente non conosce l’esistenza, all’interno dei nostri ospedali, dei reparti di Terapia Intensiva Neonatale.
Ciò era vero anche per me, prima del 2016. Nella sfortuna di un parto prematuro la fortuna di vivere a Rimini, città in cui si trova un ospedale dotato di un reparto TIN tra le migliori in Italia.
Quello che più mi colpì da subito di quella esperienza fu proprio la possibilità per noi genitori di trascorrere del tempo con il nostro bambino fin dalle primissime ore dalla nascita. E per 24 ore su 24, appunto.

Leggi tutto

Tempo di scelte

Tempo di scelte

È tempo di scelte da fare.
Scelte belle ma dure
perché coinvolgono il futuro
ma non sono estranee al passato.
Scelte dure ma belle
perché si portano nel nome
l’entusiasmo di un nuovo inizio.
Di un inizio nuovo.

Sono scelte di una vita
che coinvolgono altre vite.
Però tocca farle.
Per non rimanere immobili e impuri.
Per non esserne ancora schiavi
e non diventarne usurpatori.

Leggi tutto

Bellezza

Bellezza

Amo la gente che cerca bellezza
tra le pieghe dei tuoni e i riflessi del sole
perché di ogni stagione sa coglier l’essenza
e sa disegnare con un solo colore

Il profumo del negozio di dischi

Il profumo del negozio di dischi

Mi manca il negozio di dischi.

Mi manca entrare ed essere assalito da quel buon profumo. Di musica. Perché la musica suona – è vero – ma la musica profuma, anche. Profumano le copertine dei vinili. Profumano i libretti dei cd. Profuma il nastro stropicciato di una vecchia musicassetta.

Mi manca arrivare di mattina presto e aggiudicarmi, primo fra tutti, il nuovo disco del mio gruppo preferito. Aspettare davanti agli scatoloni la mia copia ancora “calda di stampa” come un bambino davanti ai pacchi con i regali di Natale.

Mi manca entrare da quella porta e ritrovarmi in un mondo incantato, come Lucy che passando per la porta di un armadio scopre Narnia*. E mi mancano le chiacchierate e i consigli del proprietario del negozio, quello che conosce tutti i dischi di tutti gli artisti.

Leggi tutto

Mi leggi dentro

Mi leggi dentro

Mi leggi dentro.
Non so come fai.
Non so dove hai trovato quegli occhiali.
Così speciali.
Come fai ad attraversare il groviglio dei miei pensieri.
Così arruffati.
Ma so che lo sai fare bene.
Lentamente.
Scandisci le parole e loro vengono.
Così.
Limpide, disarmate e disarmanti.

Lettera a Rayem

Lettera a Rayem

Rayem è un bambino di tre anni che ha visto una sua coetanea sul passeggino e si è avvicinato. Non importa se solo per salutarla, per curiosità o per giocarci insieme. Il padre della bambina non ha apprezzato quella vicinanza, “colpa” della pelle scura di Rayem.

Una storia triste, emblema di questo periodo buio per l’Italia. Mi ha però colpito positivamente la reazione dei passanti e, come testimoniato dal padre di Rayem, dell’intera città di Cosenza. Qualcuno dei passanti avrebbe colpito l’aggressore che si è dileguato e una ragazza ha denunciato su Facebook l’accaduto:
“Ho visto quel bimbo fare un salto di due metri e accasciarsi a terra. Non potevo credere a quello che stava succedendo. Il mio primo pensiero è stato soccorrerlo”. La ragazza ha poi lanciato un appello alla madre del bambino colpito perché le faccia sapere le condizioni del figlio e dicendosi pronta ad aiutarla.
La mobilitazione ha consentito in poche ore l’identificazione del bastardo (non posso definirlo “uomo”).

Colpito da questa storia ho scritto di getto una lettera a Rayem. Eccola.

Leggi tutto

"Tela di Tenebre - Resurrezione". Opera prima di Antonietta Filaci

“Tela di Tenebre – Resurrezione”. Opera prima di Antonietta Filaci

Oggi voglio presentarvi un libro, genere gothic fantasy, in uscita per la casa editrice Bookabook. Si intitola Tela di Tenebre – Resurrezione.

Ho avuto il privilegio di leggere il libro in anteprima. L’autrice di questo piacevole fantasy è infatti la sorella di mia moglie; tuttavia non è per tale circostanza che ho sempre amato lo stile di scrittura di Antonietta Filaci. Adoro l’uso sapiente delle parole con cui “veste” le sue storie, nonché la passione che riversa in ogni pagina che scrive.

Tela di Tenebre – Resurrezione è l’opera prima di Antonietta. Qui di seguito potete leggere la trama del libro, la presentazione scritta dalla stessa autrice nonché una sua breve biografia. Se può interessarvi potete preordinare il libro partecipando al crowdfunding sul sito della casa editrice.

Leggi tutto

Pagina 1 di 2

Domenico A. Di Renzo © 2019. Tutti i diritti riservati. Note Legali.

Powered by WordPress & Tema di Anders Norén

error: Questo contenuto è protetto dalla copia!