È tempo di scelte da fare.
Scelte belle ma dure
perché coinvolgono il futuro
ma non sono estranee al passato.
Scelte dure ma belle
perché si portano nel nome
l’entusiasmo di un nuovo inizio.
Di un inizio nuovo.

Sono scelte di una vita
che coinvolgono altre vite.
Però tocca farle.
Per non rimanere immobili e impuri.
Per non esserne ancora schiavi
e non diventarne usurpatori.

È tempo di scelte
è quello che accade
in questo tempo galantuomo
che ha il cuore nelle mani
e le vene nelle tasche.
Di là si demolisce
di qua si ricompone.
Se è giusto o sbagliato
non è qui la questione.

Piuttosto è il coraggio
di non restare in radura
di intraprendere un viaggio
che può fare paura.
Tocca prendere il peso
di questo fardello
ché camminare su un campo scosceso
non sarà certo sicuro ma…
è dannatamente più bello.

Dedicato a chi ha il coraggio di scegliere la strada meno comoda. 
Ad ogni incrocio.